Per informazioni scrivere a:

contatti

 

 

Decontaminazione chimica


Esistono diverse sostanze in grado di alterare la qualità dell’aria, queste sostanze possono provenire dall’esterno (inquinamento atmosferico), ma possono essere prodotte anche internamente (inquinamento indoor). Le principali fonti di inquinamento indoor possono essere gli occupanti (uomini, animali), polvere, vernici, arredi, strutture, materiali edili, impianti e aria proveniente dall’esterno. Queste fonti possono liberare molecole, particolarmente dannose e difficili da eliminare.

Ogni giorno, ognuno di noi respira 11.000 litri di aria e lo fa principalmente a casa o sul posto di lavoro. Molto probabilmente la maggior parte di noi ha sempre considerato tali luoghi salubri e privi di qualsiasi rischio per la propria salute, ignorando di respirare composti tossici e cancerogeni.

Negli ultimi anni, l’OMS (Organismo Mondiale della Sanità) ha effettuato numerosi studi sull’inquinamento indoor, rivelando livelli significativi di inquinanti aerei in un gran numero di abitazioni e aziende. Tra le sostanze maggiormente dannose per la salute, possiamo trovare il fumo da tabacco ambientale (ETS), composti chimici cancerogeni (benzene e formaldeide) e composti organici volatili (COV). Tali inquinanti sono risultati talmente dannosi da spingere il Ministero della Sanità a pubblicare, sul sito governativo, diversi allegati per allertare la popolazione sulla pericolosità di tali sostanze.

Secondo attente analisi, un inquinante particolarmente diffuso nelle nostre abitazioni è la formaldeide. Questa molecola, è prodotta dalla combustione (es. fornello, caldaia, stufa, fumo di tabacco), ed è emessa da vari prodotti di casa, come: compensato, alcuni elementi isolanti, truciolato, tendaggi e materiale da arredamento. L’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) ha rilevato, che la molecola causa numerose irritazioni alle vie aeree e può causare nel tempo malattie più gravi come il cancro. La formaldeide è talmente diffusa, che ognuno di noi è normalmente esposto ad una concentrazione di poco al di sotto del limite soglia per un tempo molto più lungo di quello consigliato.

Secondo il Ministero della Salute, almeno 1/3 della popolazione è esposto agli effetti del fumo da tabacco ambientale (ETS) nella propria abitazione. Gli effetti dannosi legati al fumo di tabacco, sono molteplici ed annoverano malattie croniche, allergie, ma soprattutto tumori. Tra le 4.000 sostanze presenti nella combustione del tabacco è presente, oltre alla formaldeide, anche il benzene, il quale rappresenta un noto e potentissimo cancerogeno, responsabile di numerosi tipi di tumore. Oltre al fumo attivo e al fumo passivo, definiti rispettivamente di prima e seconda mano, esiste un fumo di terza mano, composto dai resti tossici del fumo, essi sono in grado di impregnare, vestiti, tappezzerie, mobili e persino la pelle. Questi resti invisibili mantengono la loro pericolosità e possono essere trasportati da qualunque oggetto o persona sia stato esposto a tale fumo. I residui dannosi possono venire facilmente in contatto con i non fumatori e provocare gravi danni, specialmente su individui particolarmente sensibili come i bambini, potendo causare gravi malattie come la leucemia mieloide acuta.

Le sostanze sopracitate, insieme ad altre, fanno parte della grande famiglia dei composti organici volatili (COV), composti dannosi per la salute umana. La loro diffusione è enorme, è possibile trovarli in prodotti cosmetici, deodoranti, materiali di pulizia e prodotti comunemente utilizzati in ogni casa. Sono emanati da strumenti di tutti i giorni come: stampanti, fotocopiatrici, dispositivi di riscaldamento e persino da comuni materiali di arredo come scrivanie e tavolini. Il vasto numero di questi composti, rende praticamente impossibile definire un’univoca valutazione del rischio legata a tali prodotti, ma data la natura cancerogena di molti di essi il Ministero della Salute ha diramato alcune direttive per limitare l’immissione di COV.

L’ozono è in grado di effettuare una bonifica totale degli ambienti. Penetra in ogni angolo ed elimina definitivamente le molecole dannose, creando un’aria perfettamente sicura. Il gas sprigionato nell’ambiente è in grado di entrare in profondità in vestiti e tappezzeria, eliminando fastidiosi allergeni, come pollini e feci di acaro. Questo è dovuto alla capacità dell’ozono di ossidare la parte dell’allergene che causa l’allergia (epitopo), rendendolo inattivo. Il ciclico utilizzo di ozono aiuta a creare un ambiente privo di sostanze tossiche e cancerogene, impedendo la replicazione di pericolosi micro-organismi.

Esiste un genere di inquinamento dovuto alla presenza di persone; ogni individuo oltre alla dispersione di squame della pelle, forfora, peli e capelli, con la sudorazione e l’espirazione espelle una notevole quantità di vapore acqueo carico di sostanze di scarto che vengono disperse nell’aria (bioeffluenti umani). Queste sostanze che comprendono principalmente Esteri, Aldeidi, Metano, Solfati, Nitrati, ecc. sono dannose e possono raggiungere livelli molto pericolosi per la salute umana, in particolar modo in presenza di più persone. La combinazione di Bioeffluenti umani e inquinanti chimici generano la contaminazione ambientale, il così detto “inquinamento indoor”, che rappresenta un serio pericolo per la salute globale. Secondo l’ Organizzazione Mondiale della Sanità l’inquinamento indoor è responsabile, nel mondo, di provocare oltre 200 milioni di malati e 12,6 milioni di decessi all’anno ed è la causa, in Europa, di 1,4 milioni di morti (tra cui circa 70.000 bambini di età inferiore ai 4 anni).

La speciale tecnica di regolazione dell’ozono, presente nei generatori OZOGENESIS, unica nel suo genere in ambito Europeo, è in grado di dissolvere le molecole dannose in maniera veloce, naturale ed efficiente. Grazie a queste caratteristiche, i generatori di ozono OZOGENESIS sono la scelta migliore per effettuare una bonifica da composti quali: pollini, acari, particolati, pesticidi, bisfenolo, alcoli, fenolo, acrilati, formaldeidi, composti aromatici, benzene, toluene, interferenti endocrini, insetticidi, allergeni in genere e composti chimici. Negli alberghi di pregio, è adottato come ottimo metodo per garantire camere ad alto livello di salubrità per soggetti allergici e particolarmente sensibili come i bambini. L’utilizzo della migliore tecnologia in campo internazionale, permette ai generatori OZOGENESIS, di produrre ozono in grado d‘insinuarsi fino in profondità anche in arredi e pareti, eliminando inquinanti normalmente difficili da raggiungere, in grado di liberarsi nel tempo.

Le ridotte dimensioni, la praticità ed i bassi consumi dei generatori OZOGENESIS uniti all'elevato rapporto qualità/prezzo ne fanno un’ottima scelta per le aziende che svolgono attività di bonifica e trattamento di ambienti, quali hotel, ristoranti, bar, sale da gioco, linee di autobus, meccanici, strutture ricettive, ortofrutta, per disinfestatori, agricoltori, allevatori, concessionarie, laboratori chimici, archivi, magazzini, industrie chimiche e alimentari, ecc.

N.B. Il testo presente in questa pagina è stato redatto dalla TISSOR s.r.l secondo le proprie ricerche e sperimentazioni, a parte quanto citato da altre fonti. Il contenuto è di esclusiva proprietà intellettuale della TISSOR s.r.l. è vietato qualunque uso, duplicazione e trascrizione se non espressamente concesso in forma scritta dalla TISSOR s.r.l.

TISSOR S.r.l.
Loc. Loglio Di Sotto 6/D
27040 Montù Beccaria (PV)
Italy

P. IVA IT02501390187

Realizzato da BASE315

Privacy Policy Cookie Policy